Home Lifestyle Tel Aviv tra le capitali mondiali di street art: un viaggio fotografico...

Tel Aviv tra le capitali mondiali di street art: un viaggio fotografico nel quartiere Florentin

1206
0

Street Art

Una costante che ho sempre trovato in tutte le città del mondo in cui sono capitato è che dove c’è la street art, ci sono sempre design, mentalità aperta, cultura e via dicendo.

Città giovani, ma anche “smart”, “green”, “Lgbt friendly”, che guardano avanti, solitamente con una marcia in più rispetto alle più conservatrici località europee. Come accade in Italia, per portare un esempio, dove l’arte da strada ha sempre fatto “binomio” con inciviltà e vandalismo (forse anche perché di vera arte non si tratta, ma piuttosto di scarabocchi sui muri).

Tel Aviv credo che stia per aggiudicarsi il primo posto al mondo, più o meno a parimerito, con San Francisco. Ovunque, infatti: per strada, nel centro, è possibile imbattersi in murales, stencil o in esempi di semplice sticker art.

Della street art a Tel Aviv ce n’eravamo già occupati in passato, con un servizio su Jaffa ed Eylat Street e un altro sul centro cittadino. Oggi, invece, ci focalizziamo sul quartiere Florentin, caratterizzato da una vera e propria esplosione di colori, che ravviva il quartiere. Inizieremo questo viaggio fotografico proprio dal circondario di Eylat Street, dove siamo già stati.

Dimenticavo: se siete appassionati di street art vi consiglio anche questo servizio fotografico su Sderot, una cittadina situata al confine con Gaza, e quindi la più esposta agli attacchi missilistici dei palestinesi. Noterete che le pensiline degli autobus sono stati trasformati in rifugi (se parte un missile da Gaza, in pochi secondi è in grado di colpire Israele). Per renderli un po’ più accoglienti, alcuni artisti li hanno “vestiti” con dei bellissimi murales.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here