Home La parola del giorno La parola e la mitzvah del giorno/ 13 del mese di Kheshvan...

La parola e la mitzvah del giorno/ 13 del mese di Kheshvan dell’anno 5778

1134
0

Boqer tov carissimi lettori. Oggi è il 13 del mese di Cheshvan dell’anno 5778.

La parola del giorno è: פיגוע (pigua) un termine che vorremmo non pronunciare mai e che, invece, riempie quasi tutti i giorni le pagine dei nostri giornali e che in Israele, purtroppo, conoscono molto bene: “attentato”.

Legato a “pigua”, ci sono anche i termini: טרור (Teror) che significa terrorismo e מחבל (mekhabel) che vuol dire terrorista. Della stessa radice è מוחבא (mukhaba’) che significa “nascosto”. Non a caso, il terrorista agisce sempre di “nascosto”. פצצה (ptzatzah), invece, significa bomba.

Israele resta, oggi, uno dei Paesi più sicuri al mondo grazie alla preparazione delle forze di sicurezza e di intelligence. Ed è stato, molto spesso, proprio grazie al Mossad, che molti Paesi europei ed extraeuropei sono riusciti a sventare attacchi terroristici.

Lo stesso attacco dell’11 settembre a New York, sembra che fosse stato previsto dall’intelligence israeliana, ma l’informazione sarebbe stata presa, come si dice “sotto gamba”.

Israele vive in allerta tutti i giorni ed è per questo che i suoi sistemi di sicurezza e di difesa sono sempre allenati ed efficienti.

Il precetto (mtzvah) del giorno è: “Presentarsi al santuario durante le tre feste del pellegrinaggio” (Per tre volte all’anno tu Mi celebrerai. Shemòt, 23, 14).

Nella foto, la polizia israeliana

Previous articleHamas diffonde immagini inedite relative alla prigionia del soldato Shalit
Next articleLa logica rabbinica ovvero l’arte di sviluppare l’intelligenza pensando in modo “talmudico”
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here