Home Ebraismo Tefillat HaDerech ovvero la preghiera del viaggiatore: la sua origine, il testo

Tefillat HaDerech ovvero la preghiera del viaggiatore: la sua origine, il testo

644
0

Preghiera

Carissimi amici e lettori e di Vivi Israele. Oggi parliamo della Tefillat HaDerech (in ebraico: תפילת הדרך‎) ovvero della preghiera del viaggiatore, detta anche del viandante, la cui origine la potete trovate nel Talmud, in Berakhot 29b, da cui derivano sia la versione ashkenazita che sefardita. Volendo, poi, esistono anche piccole differenze della preghiera per chi viaggia via terra, via mare o via aerea.

Nel rito sefardita (secondo quanto riportato dal “Oxford Dictionary of the Jewish Religion“) la preghiera viene recitata alla prima persona singolare; mentre in quella ashkenazita alla prima persona plurale, in base al principio che tutti i viaggiatori devono essere inclusi nella preghiera. Quest’ultima viene solitamente recitata per viaggi superiori a circa 10 chilometri (tre miglia) o inferiori, nel caso in cui se il tragitto è particolarmente pericoloso.

Versione ebraica standard

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱ-לֹהֵינוּ וֵא-לֹהֵי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁתּוֹלִיכֵנוּ לְשָׁלוֹם וְתַצְעִידֵנוּ לְשָׁלוֹם. וְתִסְמְכֵנוּ לְשָׁלוֹם. וְתַדְרִיכֵנוּ לְשָׁלוֹם. וְתַגִּיעֵנוּ לִמְחוֹז חֶפְצֵנוּ לְחַיִּים וּלְשִֹמְחָה וּלְשָׁלוֹם וְתַצִּילֵנוּ מִכַּף כָּל אוֹיֵב וְאוֹרֵב וְלִסְטִים וְחַיּוֹת רָעוֹת בַּדֶּרֶךְ וּמִכָּל מִינֵי פֻּרְעָנִיּוֹת הַמִּתְרַגְּשׁוֹת לָבוֹא לָעוֹלָם וְתִשְׁלַח בְּרָכָה בְּכָל מַעֲשֵֹה יָדֵינוּ, וְתִתְּנֵנוּ לְחֵן וּלְחֶסֶד וּלְרַחֲמִים בְעֵינֶיךָ וּבְעֵינֵי כָל רוֹאֵינוּ וְתִשְׁמַע קוֹל תַּחֲנוּנֵינוּ. כִּי אֵ-ל שׁוֹמֵעַ תְּפִלָּה וְתַחֲנוּן אָתָּה: בָּרוּךְ אַתָּה ה’, שׁוֹמֵעַ תְּפִלָּה.

Ebraico traslitterato

Y’hi ratzon milfanekha A-donai E-loheinu ve-lohei avoteinu she-tolikhenu l’shalom v’tatz’idenu l’shalom v’tadrikhenu l’shalom, v’tagi’enu limhoz heftzenu l’hayim ul-simha ul-shalom. V’tatzilenu mi-kaf kol oyev v’orev v’listim v’hayot ra’ot ba-derekh, u-mi-kol minei pur’aniyot ha-mitrag’shot la-vo la-olam. V’tishlah b’rakha b’khol ma’a’se yadeinu v’tit’nenu l’hen ul-hesed ul-rahamim b’einekha uv-einei khol ro’einu. V’tishma kol tahanuneinu ki E-l sho’me’a t’fila v’tahanun ata. Barukh ata A-donai sho’me’a t’fila.

Versione italiana

Sia la Tua volontà, Signore, nostro D*o e D*o dei nostri avi, di guidarci alla pace, di guidare i nostri passi verso la pace, e farci raggiungere la nostra desiderata destinazione per la vita, la felicità e la pace. Salvaci dalle mani del nemico, dagli agguati lungo la via e da tutte le punizioni della terra. Benedici il nostro lavoro e concedici grazia, bontà e misericordia ai Tuoi occhi e agli occhi di tutti coloro che ci incontrano. Ascolta la nostra umile supplica perché Tu sei D*o e ascolti le nostre richieste in preghiera. Sii benedetto Tu, o Signore, che ascolti le preghiere.

Previous articleTelecamere a infrarossi dell’IDF filmano l’ingresso di un terrorista in Israele. Video
Next articlePresident Rivlin celebrated Bar and Batmitzvahs with children who have suffered terrorist attacks
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here