Tel Aviv tra le capitali mondiali di street art: un viaggio fotografico...

Tel Aviv tra le capitali mondiali di street art: un viaggio fotografico nel quartiere Florentin

636
0
SHARE

Street Art

Una costante che ho sempre trovato in tutte le città del mondo in cui sono capitato è che dove c’è la street art, ci sono sempre design, mentalità aperta, cultura e via dicendo.

Città giovani, ma anche “smart”, “green”, “Lgbt friendly”, che guardano avanti, solitamente con una marcia in più rispetto alle più conservatrici località europee. Come accade in Italia, per portare un esempio, dove l’arte da strada ha sempre fatto “binomio” con inciviltà e vandalismo (forse anche perché di vera arte non si tratta, ma piuttosto di scarabocchi sui muri).

Tel Aviv credo che stia per aggiudicarsi il primo posto al mondo, più o meno a parimerito, con San Francisco. Ovunque, infatti: per strada, nel centro, è possibile imbattersi in murales, stencil o in esempi di semplice sticker art.

Della street art a Tel Aviv ce n’eravamo già occupati in passato, con un servizio su Jaffa ed Eylat Street e un altro sul centro cittadino. Oggi, invece, ci focalizziamo sul quartiere Florentin, caratterizzato da una vera e propria esplosione di colori, che ravviva il quartiere. Inizieremo questo viaggio fotografico proprio dal circondario di Eylat Street, dove siamo già stati.

Dimenticavo: se siete appassionati di street art vi consiglio anche questo servizio fotografico su Sderot, una cittadina situata al confine con Gaza, e quindi la più esposta agli attacchi missilistici dei palestinesi. Noterete che le pensiline degli autobus sono stati trasformati in rifugi (se parte un missile da Gaza, in pochi secondi è in grado di colpire Israele). Per renderli un po’ più accoglienti, alcuni artisti li hanno “vestiti” con dei bellissimi murales.

SHARE
Previous articleIron Dome il sofisticato sistema antimissile che protegge Israele dal nemico: cos’è e come funziona
Next articleThe 2019 Hebrew Literature Prize in memory of Nechama Rivlin was presented by the president and his daughter Anat
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY