Dovete scegliere un nome ebraico per il vostro bambino? “Jewish Babe Names”...

Dovete scegliere un nome ebraico per il vostro bambino? “Jewish Babe Names” è la app per voi

830
0
SHARE

Jewish Babe Names

Shalom carissimi amici e lettori di Vivi Israele. Oggi vi voglio parlare di una app per Iphone, gratuita (altrimenti non la pubblicizzerei) grazie alla quale potrete conoscere tutti i nomi propri ebrei, maschili e femminili e imparare il loro significato.

Si chiama Jewish Babe Names  (Kveller) e vi permetterà di suddividere i nomi in base al sesso o in ordine alfabetico. Per ciascun nome avrete la traduzione in abraico e moderno e una spiegazione.

Si parte con Aharon אהרון, per finire con Vered (rosa) ורד

La app è in lingua inglese, così come la spiegazione che viene data ad ogni singolo nome. Vengono anche menzionati l’origine e la pronuncia alternativa, con i nomi correlati a quello principale.

Ma non è tutto. C’è anche una funzione che sceglie per voi il nome del bambino. Si chiama Name My Baby For Me. E poi, un ampio repertorio di nomi collegati allo sport, al cinema, alla storia e via dicendo.

Beh, se dovete scegliere il nome a un bambino è la app che fa per voi. Ce n’è una simile anche per Android Hebrew names & meaning, ma a mio giudizio: molto meno curata.

La foto in copertina è stata presa qui

SHARE
Previous articleImpara l’ebraico: i nomi maschili e femminili e il loro plurale
Next articleNetanyahu Visits Haifa Navy Base and is briefed on Naval Operations
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY