Dalle Figlie di Sion all’Hadassah ovvero la storia delle donne sioniste in...

Dalle Figlie di Sion all’Hadassah ovvero la storia delle donne sioniste in America

685
0
SHARE

Shavua tov, carissimi lettori di Vivi Israele. In questo articolo vorrei parlarvi di un’organizzazione molto importante e di fondamentale aiuto non solo per il popolo ebraico, ma anche per Israele. Si tratta della “Hadassah” ovvero “The Women’s Zionist Organization of America”, l’organizzazione delle donne sioniste in America, che nasce il 24 febbraio del 1912, quando trentotto donne si riunirono al Temple Emanu-El di New York City, con l’intento di creare una nuova organizzazione dal nome “Daughters of Zion“, le Figlie di Zion.

Alla guida di Henrietta Szold erano tutte mosse da un unico obiettivo: creare una vasta organizzazione di donne sioniste dedite alla promozione delle istituzioni e delle iniziative ebraiche in Palestina, oltre che alla diffusione degli ideali ebrei. Nel 1914 le “Daughters of Zion” presero il nome di “Hadassah: The Women’s Zionist Organization of America”.

Oggi, l’Hadassah può definirsi come la più grande organizzazione di donne volontarie degli Stati Uniti. Insoddisfatta dalle limitate opportunità per le donne, di raggiungere ruoli di leadership, nel mondo ebraico e ispirata da un viaggio in Palestina, nel 1909, Szold volle creare una propria associazione, in cui le donne potessero diventare leader nella conduzioni di attività nel campo dei servizi sociali. Szold organizzò il proprio gruppo sulla base di rigorosi principi scientifici e commerciali.

Dopo il National Council of Jewish Women (il Consiglio nazionale delle donne ebree), fondato nel 1893, infatti, adottò un sistema di diramazioni locali, sotto la direzione di un ufficio nazionale, insistendo sulla mission della fondazione, che doveva essere rivolta ai servizi sociali.

Per evitare diatribe religiose e politiche, Hadassah reclutò donne da tutte le correnti del giudaismo, inglobando sia sioniste che no. La fondazione crebbe nel giro di poco tempo e da un elenco iniziale di 38 donne, passò a 21.000 membri in 34 diramazioni, nel giro di cinque anni. Oggi sono più di 300.000 i membri.

Hadassah pose una attenzione particolare alla sanità nei suoi primi progetti, ad esempio inviando due infermiere, nel 1913, in Palestina, dove avrebbero creato un ambulatorio.

E furono proprio le donne dell’Hadassah a istituire nella regione la prima clinica pediatrica e ginecologica. Oggi l’organizzazione regge due dei principali centri sanitari di Gerusalemme. Le donne dell’Hadassah, ancora oggi, prendendo ad esempio la loro capostipite, Henrietta Szold, continuano a dimostrare come le donne possano cambiare il mondo ebraico.

Foto tratta da: http://www.hadassah.org/

SHARE
Previous articleL’Università di Siena ospita la Summer School su “Terrorism and Human Rights”
Next articleLarge Scale War Drill to Be Conducted at Rambam Hospital Simulating Firing of Missiles on the Home Front
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY