Cinque parole al giorno per imparare l’ebraico/ Al ristorante

Cinque parole al giorno per imparare l’ebraico/ Al ristorante

758
0
SHARE

Boqer tov, carissimi lettori di Vivi Israele. Per la rubrica “Cinque parole al giorno… per imparare l’ebraico”, oggi affrontiamo un nuovo contesto, quello del ristorante. Impariamo le prime frasi e parole base, per poi addentrarci, nel corso delle varie puntate.

E’ possibile vedere il menù? (? אפשר לראות את התפריט) “Efshar lir’ot et hatrafit?

Per favore porti qualche… (…בבקשה תביה כמה) “Bevaqashah, tavi kama…

Il servizio è incluso nel prezzo? (? האמ השירות קלול במחיר) “ha’im hasherut kalul bamekhir?”

Un tavolo per 2, 3, per favore: (שולחן לשניים לשלושה בבקשה) “Shulkhan leshnàim leshloshàh bevaqashah” (leshnàim significa per due; mentre leshloshàh vuol dire per tre)

Senza ghiaccio, per favore: (בלי קרח בבקשה) “Blì qerakh, bevaqashàh

Nella prossima puntata ci occuperemo di un’atra situazione colloquiale che potrebbe capitarvi in Israele

La cosa bella, di quando vi trovate in Israele, è che qualsiasi lingua conosciate, c’è sempre qualcuno che la parla e non è difficile trovarsi a usare due o tre lingue straniere, durante una banalissima situazione, a me capita spesso con i taxisti ad esempio.

SHARE
Previous articleNetanyahu attends Victory Day Parade in Moscow Along with Russian President Vladimir Putin
Next articleNetanyahu statement on his meeting with Russian President Vladimir Putin
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY