“Lo sapevate… Chi sono i “Bene Israel” (בני ישראל)?/ Shevat, 12, dell’anno...

“Lo sapevate… Chi sono i “Bene Israel” (בני ישראל)?/ Shevat, 12, dell’anno 5778

989
0
SHARE

Shalom a tutti, carissimi amici. Oggi è il 12 del mese di Shevat dell’anno 5778. Lo sapevate… Chi sono i “Bene Israel” (בני ישראל) ovvero i figli di Israele?

Sono ebrei indiani della regione di Bombay, che parlano il marathi. Ma attenzione loro non usano definirsi ebrei, parola utiizzata per indicare gli abitanti del regno di Judah, loro invece si ritengono discendenti delle dieci tribù perdute.

C’è, poi, chi sostiene che i Bene Israel discendono da sette coppie che avrebbero lasciato la Palestina nel secondo secolo a.e.v. e che si sarebbero salvate da un naufragio avvenuto al largo delle coste occidentali dell’India.

Conosciuti anche come “gli uomini dell’olio del sabato” – perchè si guadagnavano la vita spremendo l’olio, ma senza lavorare il sabato – si dice che abbiano mantenuto negli anni qualche cognizione dello Shabbat, delle feste, delle leggi alimentari, dello Shmà e della circoncisione.

Due i gruppi di Bene Israel quelli di carnagione chiara, discendenti del gruppo originario e quelli di carnagione scusa, che si sono sposati con gli indigeni. Un risveglio religioso tra i Bene Israel si ebbe quando giunse nella comunità un certo David Rahabi, ebreo originario di Kochi.

Per rendersi conto se erano veramente ebrei questi Bene Israel diede alle donne il compito di cucinare differenti specie di pesce. La loro scelta di preparare solo quelle kosher, lo convinse del loro status di ebrei.

La prima sinagoga dei Bene Israele venne costruita a Bombay nel 1796. Molti dei Bene Israel sono emigrati in Israele, dove il rabbinato capo ha tuttavia sollevato dei problemi.

Il precetto (mitzvah) del giorno. “Lasciare per i poveri gli acini caduti dai grappoli durante la vendemmia”. (E non andrai raccogliendo i pèret della tua vigna; li lascerai per il povero e lo straniero. Vaikrà 19, 10.

In copertina un matrimonio Bene Israel. Photo: India Today

SHARE
Previous article“Lo sapevate…?” Cos’è il (פלפול) Pilpul/ Shevat, 11, dell’anno 5778
Next article“Lo sapevate cos’è… cos’è la כוונה (Kavvanah)?” – Shevat, 13, dell’anno 5778
Mi chiamo Fabrizio Tenerelli, sono un foto-giornalista iscritto all’Albo Professionisti della Liguria. Sono redattore del Settimanale La Riviera e del relativo quotidiano online; sono anche corrispondente dell’Agenzia Ansa dalla provincia di Imperia e corrispondente de Il Giornale (di Milano). Ho diretto per sette anni un quotidiano online locale. Durante la mia ultraventennale esperienza in campo giornalistico ho avuto modo di collaborare per quotidiani nazionali, tra cui: Il Giornale di Milano, Repubblica, Il Giorno, il Messaggero, Il Mattino e via dicendo. Ho anche collaborato, a livello fotografico, con diverse testate nazionali, tra cui: Corriere della Sera, settimanale “Oggi” e via dicendo e per televisioni, tra cui Rai e Mediaset. Ho anche collaborato con radio del panorama locale (Radio 103, per la quale ho svolto per anni i notiziario, curando la redazione) e nazionale, tra cui Radio24, per la quale ho svolto alcuni collegamenti per fatti di cronaca. Nel 2014, inoltre, sono stato in Israele, come free lance in territorio di guerra, durante l’operazione “Tzuk Eitan”. Negli ultimi tempi, mi interesso anche di web marketing, web design e sviluppo di siti in Wordpress, Seo e Sem.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY