Home I simboli dell'ebraismo I simboli dell’ebraismo e la mitzvah del giorno: “Asarah B’Tevet” ovvero il...

I simboli dell’ebraismo e la mitzvah del giorno: “Asarah B’Tevet” ovvero il Digiuno di Tevet

1437
0

Digiuno di Tevet

Boqer tov, carissimi amici. Il simbolo dell’ebraismo del giorno è il “10 di Tevet”, עשרה בטבת (Asarah B’Tevet). E’, infatti, in quel preciso giorno del 3336 (del calendario ebraico), più o meno nel 425 a.e.v., che gli eserciti di babilonesi di Nevuchadnetzar (Nabucodonosor) mettono sotto assedio Gerusalemme, anticipando di pochi anni la distruzione del primo Tempio, intitolato a Salomone, che avviene in un’altra data funesta per la tradizione ebraica: il 9 di Av.

Per questo motivo, è diventato un giorno di digiuno, lutto e pentimento. Dall’alba al crepuscolo, dunque, si evita di mangiare cibo e bere qualsiasi bevanda. In aggiunta alle preghiere del giorno, si aggiungono le “selichòt“, ovvero preghiere penitenziali. I giorni di digiuno, durante l’anno, che vengono osservati dal popolo ebraico, sono: il 17 di Tammuz; il 9 di Av; il 3 di Tishrè (Tzom Ghedaliàh) e, appunto, il 10 di Tevet.

Il precetto (mitzvah) del giorno è: “Impurità rituale derivante dsal contatto diretto o indiretto con un morto” (Quando un uomo muoia in una tenda, chiunque entri nella tenda… sarà impuro. Bemidbàr 19, 14).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here