Home La parola del giorno La parola e la mitzvah del giorno/ 24 del mese di Kislev...

La parola e la mitzvah del giorno/ 24 del mese di Kislev dell’anno 5778

1444
0
Dreidels --- Image by © Tom Grill/Corbis

Boqer tov, carissimi amici. Oggi è il 24 del mese di Kislev dell’anno 5778. Ma è anche la prima luce di Chanukah.

La parola del giorno è: סביבון (Sevivon) la cui traduzione in italiano è trottola. Ma quella di cui parliamo oggi non è una trottola qualsiasi. Si tratta, infatti, del דריידל (Dreidel) termine yiddish (la doppio yod si legge “ei”) che indica una particolare trottola, tipica della festa di Chanukah.

In Israele, specie in questo periodo, se ne trovano ovunque; di tu i prezzi e di tutte le fatture. Ma qual è la sua particolarità? Sono le lettere ebraiche incise per ciascuna delle quattro facce: ש ה ג נ ovvero: Nun, Ghimel, He e Shin. Queste lettere non sono altro che l’acronimo di: “נס גדול היה שם” (Nes gadol haya sham) che significa: “Un grande miracolo accadde là” (per la spiegazione del miracolo vi rimando alle mie due letture, quella italiana sulla storia di Chanukah (CLICCA QUI) e quella inglese (CLICCA QUI) che grazie al contributo dell’ufficio stampa del governo israeliano, contiene un sacco di curiosità e link.

Qualora, in Israele, doveste trovare un dreidel con le stesse lettere ebraiche, ma con la פ (peh) finale, anzichè la Shin (che abbiamo visto prima) niente male: la frase resta la stessa ma l’ultima parola, anziché Sham (Là), diventa פה (Poh) “qui”. E sì, perchè il miracolo avvenne proprio in Israele.

Ma come si gioca con il dreidel? Beh, in palio potete mettere di tutto: dalle monete di cioccolato, ai biscotti e via dicendo. Ciascun partecipante mette la posta in gioco nel vasetto; quindi, a turno, fa girare la trottola.

Se il dreidel di ferma con נ (nun) a faccia in su: il giocatore non vince nulla e passa la mano; con ג (ghimel) prende tutto; con ה (he) metà della posta in gioco (se il numero degli oggetti è dispari, ne toglie uno e la parte restante la divide per due); in ultimo, con ש (Shin) o פ (Peh) aggiunge un’unità al “jackpot”.

Il precetto mitzvah del giorno: è “Un animale che abbia sostituito un altro per l’offerta, diventa a sua volta consacrato. (E avverrà che esso e quello che l’ha sostituito saranno consacrati. Vaikrà 27, 10).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here